Sei qui: Home -> Comunicati del Sindaco -> Collepasso, in arrivo 1 milione e 770 mila euro per la riqualificazione urbana
23-10-2018 - 06:16:57
Stampa  E-mail 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28 Febbraio 2018

Collepasso, in arrivo 1 milione e 770 mila euro per la riqualificazione urbana

convenzione bolognaFirmata a Bologna la convenzione. Piano nazionale riqualificazione delle aree urbane degradate: al Comune di Collepasso 1.770.000 euro per il Progetto “Ti Porto in Centro

SCHEDA INTERVENTO

Il Comune di Collepasso, dopo aver partecipato al Bando “Interventi per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate” (Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 249 del 26.10.2015) ha ottenuto un importantissimo finanziamento di € 1.770.000,00 pari all’intero importo del progetto presentato.

L’idea vincente della nostra proposta, straordinariamente classificatasi al 63° posto, è stata una delle 451 ritenute idonee sulle 870 pervenute da tutta Italia.

Il bando stabiliva che la proposta progettuale doveva avere ad oggetto la riqualificazione di aree degradate e doveva essere costituita da un insieme coordinato di interventi diretti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità urbana e della riqualificazione del tessuto sociale, alla riqualificazione ambientale, mediante attivazione di servizi e interventi di ristrutturazione edilizia, riqualificazione e rigenerazione urbana con particolare riferimento allo sviluppo dei servizi sociali ed educativi e alla promozione delle attività culturali, didattiche e sportive.

Il nostro progetto “TI PORTO IN CENTRO” nasce dalla volontà di migliorare la qualità della vita, il decoro urbano e la sicurezza dei cittadini di un area relativamente periferica del Comune Collepasso.

Nello specifico, si tratta di interventi di ammodernamento riguardanti il rifacimento e/o la realizzazione di marciapiedi e tappetini stradali, di tutte quelle strade che, in base alle indagini svolte, rientrano nelle aree di intervento previste dal bando.

Come fulcri sociali dove poter incardinare il presente intervento, sono stati scelti due immobili di proprietà comunale: il Campo Sportivo Comunale ed il Palazzo Baronale la cui funzione sarà quella di fungere da legante sociale e culturale, all’interno dell’intera zona in oggetto.

La soluzione progettuale adottata per l’immobile Campo Sportivo, consiste nella manutenzione straordinaria della struttura mediante lavori di tinteggiatura dei locali, la sistemazione delle pareti perimetrali, e soprattutto l’abbattimento di barriere architettoniche che non danno modo alla struttura di svolgere il suo ruolo di potenziale punto di aggregazione socio-culturale. Inoltre al suo interno verrà realizzata una superficie di gioco polifunzionale, per lo svolgimento di diverse attività sportive in modo da poter allargare il raggio di azione sociale che lo sport offre. Di conseguenza verrà sostituita ed implementata l’illuminazione delle superfici di gioco con dei fari a led a risparmio energetico.

L’intera struttura verrà dotata di un nuovo impianto wireless di videosorveglianza che coprirà sia l’interno che il perimetro esterno del campo da calcio.

L’intero impianto, insieme a quello previsto in corrispondenza dell’incrocio tra via Foscolo e via Puccini e quello tra via Puccini e via Ugo Bassi, si andrà ad integrare con quello già esistente che sarà efficentato allo scopo di poter monitorare la quasi totalità del tessuto urbano.

Contestualmente, in un vano prospiciente via U. Foscolo, è previsto l’allestimento di uno sportello denominato “Collepasso Accoglie”.

Tale sportello avrà la funzione di accogliere e dare informazioni logistiche e sociali agli immigrati presenti nel territorio comunale, e quanti ne transiteranno nei tempi futuri. Tecnicamente l’allestimento di questo sportello comporta la sola fornitura di arredi per uffici, postazioni munite di PC ed accesso alla linea internet, altre alla pitturazione delle pareti interne ed esterne così come previsto per gli altri locali.
Il Palazzo Baronale, sito in via U. Bassi, si trova a margine dell’area interessata dal presente progetto. La proposta progettuale, in riferimento al manufatto storico, è quella di promuovere l’utilizzo dell’immobile come luogo di uso sociale e di sperimentazione di nuovi servizi, di promozione di servizi per i minori, il lavoro, la formazione e l’imprenditorialità.

A tale scopo, verranno utilizzati due vani, già ristrutturati, da utilizzare come “info point “ per le imprese locali e “Student center” che verranno allestiti con arredi mobili quali poltroncine, scrivanie, librerie e postazioni per computer.

Un ulteriore intervento riguarderà inoltre la rifunzionalizzazione di altri tre vani prospicienti su via Ugo Bassi, attualmente utilizzati come deposito.

Le lavorazioni che riguarderanno quest’ala dell’edificio comprendono l’allestimento con arredi mobili per un “Centro servizi per Minori”, la posa di nuovi serramenti esterni, simili a quelli utilizzati nel precedente intervento di recupero, la pitturazione delle superfici interne, la posa di pavimentazione flottante in legno, il riscaldamento dei tre ambienti, la pavimentazione dell’atrio interno del Palazzo, attualmente sterrato, con posa di pavimentazione simile ai marciapiedi perimetrali (lastre martellinate in pietra locale di Soleto) e la predisposizione di un palco mobile per rappresentazioni teatrali; il progetto prevede anche la sistemazione di una serie di arterie interne, allo scopo di migliorarne il decoro urbano e la fruibilità. Saranno dunque previsti interventi di manutenzione straordinaria su tutte le strade poste nell’area di intervento, mediante la sistemazione di marciapiedi fatiscenti e la realizzazione di nuovi ove non siano presenti, ed il rifacimento dei manti di usura stradali, in alcuni casi ridotti al limite.

Ulteriori interventi mireranno anche al miglioramento del verde pubblico. Infatti, in via Aia Vecchia, via Kennedy ed in via Pirandello è prevista la realizzazione di veri e propri viali alberati ed attrezzati con panchine, lampioni e cestini porta rifiuti. Ulteriore piantumazione di nuovi alberi è prevista per altre tre arterie interne al reticolo di intervento, vale a dire: via N. Bixio, via Mazzini e via Castromediano.

Un ulteriore proposta di riqualificazione urbana è quella inerente l’intervento di ripristino del piazzale antistante il Palazzo Baronale, prospiciente su via Puccini.

L’area in questione, verrà trasformata in una penisola verde con camminamenti laterali, attrezzata con panchine e nuovi lampioni e sarà dotata, su via Puccini, di nuovi parcheggi.

L’evento ci rende orgogliosi e soddisfatti per due motivi: il fatto che il Comune di Collepasso riesca a primeggiare su oltre 800 Comuni, posizionandosi al 63° posto, premia e testimonia il lavoro svolto dall’ Amministrazione Comunale assieme alla macchina amministrativa. Con risorse così importanti si centra un obiettivo che è quello di rendere fruibili una parte del nostro paese e alcune strutture comunali, in un’ idea di Comunità moderna e funzionale con recupero di spazi urbani. Essere virtuosi nel reperire risorse finanziarie al di fuori del bilancio comunale è un lavoro molto difficile, oggi siamo contenti perché più esaltante e fruttuoso per la nostra piccola Comunità. L’alternativa sarebbe vivacchiare o puntare sulla tassazione dei cittadini.
Con questo progetto Ti porto in Centro abbiamo scelto un futuro diverso per Collepasso”.

L’Assessore ai LL.PP. IL SINDACO
Luigi FELLINE Paolo MENOZZI

Pagina creata ( Mercoledì 28 Febbraio 2018 )
 
Comune di Collepasso
Piazza Dante, 25 - 73040 Collepasso (LE)
Tel. (+39)0833.341568 - Fax (+39)0833.349000
Posta Elettronica Certificata: comunecollepasso@pec.rupar.puglia.it
C.F. 81001570753
P.IVA 00583550751

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. I siti web del Comune di Collepasso utilizzano cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e l'uso delle applicazioni online. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa sulli'uso dei cookie dove sono specificate le modalità per configurare o disattivare i cookie. Maggiori informazioni.

Accetto i cookie da questo sito.